District Six

district six

Contrariamente al quartiere storico di Bo-Kaap , il District Six a est del centro storico, è stato raso al suolo durante l’Apartheid.

District Six era è un quartiere residenziale creato nel 1867 e unito a Cape Town nel 1994. Gli avvenimenti che si susseguirono negli anni settanta rappresentano il caso più studiato di deportazione, con oltre 60.000 abitanti durante il regime dell’apartheid. Alla storia del quartiere è dedicato un museo virtuale che ne ricostruisce la geografia e gli eventi.

In origine questo quartiere era una vivace comunità multiculturale di schiavi liberati,commercianti,artigiani,operai e immigrati.Tuttavia agli inizi del 20esimo secolo si verificarono le prime deportazioni,e nel 1901 i neri furono banditi dal distretto.

Contrariamente al quartiere storico di Bo-Kaap , il District Six a est del centro storico, è stato raso al suolo durante l’Apartheid. District Six era è un quartiere residenziale creato nel 1867 e unito a Cape Town nel 1994. Gli avvenimenti che si susseguirono negli anni settanta rappresentano il caso più studiato di deportazione, con oltre 60.000 abitanti durante il regime dell'apartheid. Alla storia del quartiere è dedicato un museo virtuale che ne ricostruisce la geografia e gli eventi. In origine questo quartiere era una vivace comunità multiculturale di schiavi liberati,commercianti,artigiani,operai e immigrati.Tuttavia agli inizi del 20esimo secolo si verificarono le prime deportazioni,e nel 1901 i neri furono banditi dal distretto. Sulla base del Group Area Act del 1950,nel 1966 il governo Apartheid dichiarò il quartiere di District Six “ zona residenziale bianca ”. I boeri conservatori non potevano tollerare la vita liberale del quartiere,dove circa 45 anni fa si praticava ciò che oggi a Cape Town pare ovvio : la pacifica coesistenza di diversi gruppi etnici Nel 1982 la vita comune era definitivamente tramontata. District Six fu una delle tante zone nelle quali le persone furono cacciate dalle loro case con la forza poiché era stato assegnato ad un altro gruppo etnico. Il governo in seguito chiamò la zona Zonnebloem ( girasole ) in onore della fattoria che vi sorgeva in passato,dove oggi ha sede la Cape Peninsula University of Technology District Six Museum Oggi il museo è diventato uno dei piú interessanti della cittá.Qui sono appesi alle pareti 75 vecchi cartelli stradali del quartiere distrutto. La collezione di fotografie originali consta di 8500 stampe,1000 diapositive e 4500 negativi.le foto risalgono fino a 100 anni fa e documentano il processo di deportazione forzatae la tragedia umana che la accompagnò Il museo di District Six è molto di piú di una mostra statica : è un luogo dove il passato torna a vivere Biglietti : 30 rand a persona , 45 rand con visita guidata da ex residente http://www.districtsix.co.za

Sulla base del Group Area Act del 1950,nel 1966 il governo Apartheid dichiarò il quartiere di District Sixzona residenziale bianca ”. I boeri conservatori non potevano tollerare la vita liberale del quartiere,dove circa 45 anni fa si praticava ciò che oggi a Cape Town pare ovvio : la pacifica coesistenza di diversi gruppi etnici

Nel 1982 la vita comune era definitivamente tramontata.

District Six fu una delle tante zone nelle quali le persone furono cacciate dalle loro case con la forza poiché era stato assegnato ad un altro gruppo etnico.

Il governo in seguito chiamò la zona Zonnebloem ( girasole ) in onore della fattoria che vi sorgeva in passato,dove oggi ha sede la Cape Peninsula University of Technology

district six 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

District Six Museum

Oggi il museo è diventato uno dei piú interessanti della cittá.Qui sono appesi alle pareti 75 vecchi cartelli stradali del quartiere distrutto.

La collezione di fotografie originali consta di 8500 stampe,1000 diapositive e 4500 negativi.le foto risalgono fino a 100 anni fa e documentano il processo di deportazione forzatae la tragedia umana che la accompagnò

district six

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il museo di District Six è molto di piú di una mostra statica : è un luogo dove il passato torna a vivere

 

Biglietti : 30 rand a persona , 45 rand con visita guidata da ex residente

http://www.districtsix.co.za

 

Salva

 

0 Comments

Leave a Comment

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password